Regolamento


REGOLAMENTO > DOCENTI


 

                                                                                                                         

  DOCENTI

 

 

1. I docenti devono trovarsi in classe almeno cinque minuti prima dellinizio delle lezioni, previa apposizione firma di presenza nel registro posto in sala Professori.

 

2. Il docente della prima ora deve segnalare sul registro di classe gli alunni assenti, controllare quelli dei giorni precedenti e segnare sul registro di classe l’avvenuta o la mancata giustificazione, dopo averne controllato le regolarità (la firma del genitore o l’esercente la patria potestà) e la validità (motivazioni chiare). Se l’assenza è superiore a cinque giorni, deve accertare la presenza del certificato medico. Il docente, qualora un alunno dopo due giorni dal rientro continui ad essere sprovvisto di giustificazione, ne segnalerà in vice Presidenza il nominativo.

 

3. Il docente ove un alunno entri alla seconda ora, ne segnala il ritardo, annota giustificazione o la richiesta di giustificazione da produrre il giorno successivo.

 

4. Qualora la giustificazione non sia stata portata nei due giorni successivi al rientro a scuola o qualora linsegnante ravvisi la non regolarità o non la validità della stessa ne informerà prontamente il Dirigente o un suo Collaboratore che si metterà in contatto con la famiglia, la quale è tenuta a presentarsi a scuola per la relativa giustifica. In caso contrario l’alunno non sarà ammesso alle lezioni.

 

4bis L’alunno che entra alla seconda ora sarà ammesso in classe solo se accompagnato dal genitore o chi ne esercita la patria podestà.

 

5. Se un alunno richiede, con permesso scritto di un genitore, di uscire anticipatamente, occorre chiedere l’autorizzazione in Presidenza o al docente Coordinatore di Classe. In ogni caso l’uscita non è prevista prima delle ore 11.00 nei giorni con cinque  ore di lezione e delle 12,00 nei giorni a sei ore di lezione  , se non per casi eccezionali motivati. In caso di uscita anticipata di un alunno, il docente deve assicurarsi della regolarità della richiesta apposta sul libretto. Dopo l’autorizzazione il docente è tenuto ad apporre sul registro di classe l’ora in cui l’alunno è uscito e la persona che è venuta a prelevarlo.

 

6. I docenti devono tenere agli  atti di classe un elenco degli alunni completo di indirizzo e recapito telefonico, una copia da inserire nel registro.

 

I docenti indicano sempre sul registro di classe i compiti assegnati e gli argomenti svolti, firmano ora per ora in modo leggibile.

 

7. I docenti hanno l’obbligo di non lasciare mai, per nessun motivo, gli alunni da soli, né possono allontanarsi dalla classe senza l’autorizzazione del D.S. Se un docente deve per pochi minuti allontanarsi dalla propria classe occorre che avvisi un collaboratore scolastico o un collega affinché vigili sulla classe.

 

8. Durante le ore di lezione non è consentito fare uscire dalla classe più di un alunno per volta ed, inoltre, non devono farli uscire per scopi personali.

 

9. Al termine delle lezioni i docenti accertano che i locali utilizzati vengano lasciati in ordine ed i materiali siano riposti negli appositi spazi.

 

10. Gli insegnanti hanno l’obbligo di accompagnare la classe all’uscita. In caso di trasferimento del docente da una classe all’altra nelle ultime ore, il collaboratore scolastico del piano/plesso attenderà l’arrivo del docente , accanto alla propria classe.

 

11. I docenti devono prendere visione dei piani di evacuazione, di ogni atto inerente la sicurezza dei locali della scuola e devono sensibilizzare gli alunni sulle tematiche della sicurezza, segnalando anche e con massima tempestività ogni evento potenzialmente pericoloso in forma scritta alla Dirigenza ed agli ASPP:

 

12. E assolutamente vietato, per qualunque attività, l’utilizzo di sostanze che possano rivelarsi tossiche o dannose per gli alunni quali: colle non dichiaratamente atossiche, vernici, vernidas, solventi, etc... Prima di proporre agli alunni attività che richiedono l’uso di sostanze particolari o alimenti (pasta, farina, legumi, cosmetici  etc...)  il docente preposto  verifica, tramite comunicazione scritta, che non vi siano casi di allergie specifiche o intolleranze ai prodotti.

 

13. Eventuali danni riscontrati devono essere segnalati in Presidenza. I danni riscontrati vengono risarciti dal responsabile. Qualora questi non venga individuato, gli insegnanti della o delle classi interessate ne discuteranno in C.d.C. con i genitori ed il risarcimento sarà effettuato in modo collettivo. In caso di mancato risarcimento, come indicato, nei confronti degli alunni insolventi non si procederà allo scrutinio finale.

 

14. I docenti hanno facoltà di richiedere colloqui e/o approfondimenti telefonici con le famiglie nell’ottica di un rapporto scuola/famiglia più trasparente e fattivo, ciò in aggiunta a quanto nel merito deliberato nel P.A.

 

15. Tutte le  circolari e gli avvisi affissi allalbo della scuola , inseriti nell’apposito registro e sul sito Web  si intendono regolarmente notificati; ad ogni buon conto ogni docente avrà cura di apporre la propria firma per presa visione delle circolari e degli avvisi.

 

16. I docenti non possono utilizzare i telefoni cellulari durante l’orario di lavoro.

 

17. I registri, gli atti e i documenti devono essere debitamente compilati in ogni loro parte e rimanere nel cassetto personale a disposizione della presidenza.

 

18.  Il docente deve comunicare agli studenti gli obiettivi formativi, le strategie didattiche, le modalità di verifica e i criteri di valutazione che siano trasparenti, oggettivi, uniformi, dando sempre un’adeguata motivazione agli studenti e mantenendoli informati sul loro andamento didattico e disciplinare. Il coordinatore del C.d.C si farà carico di illustrare alla classe il PTOF, il Regolamento, il Patto di Corresponsabilità, lo Statuto delle studentesse e degli studenti, e recepi osservazioni e suggerimenti che verranno posti all’analisi e alla discussione degli OO.CC. competenti. I docenti esplicitano le metodologie didattiche che intendono seguire,le modalità di verifica e i criteri di valutazione. La valutazione sarà sempre tempestiva e adeguatamente motivata, nellintento di attivare negli alunni processi di autovalutazione che consentano di individuare i propri punti di forza e di debolezza e quindi migliorare il proprio rendimento. Così come da delibera degli OO.CC.

 

19 .  Il docente deve comunicare i risultati delle prove orali entro la fine della lezione e delle prove scritte entro 15 giorni dallo svolgimento;

 

20. E fatto divieto ai docenti autorizzare gli alunni a recarsi presso la sala docenti/dispenser/front-office per scopi personali.

 

21. E fatto obbligo al singolo docente di annotare sul registro di classe ogni atto di indisciplina, ogni incidente, ogni evento che sia suscettibile di danno e/o pericolo. E fatto obbligo di comunicare in forma scritta alla Dirigenza quanto sia funzionale alla disciplina del contesto classe, così da attivare le procedure del relativo regolamento.

 


 




Tema Grafico by i